Tag: gratis

Creative

Photofiltre: Il clone di Photoshop

Photofiltre lo usi per creare progetti grafici professionali sfruttando le potenzialità dei livelli.

PSD è l’acronimo di Photoshop Document e indica i file realizzati solitamente con Photoshop. La caratteristica di questo programma di casa Adobe è la possibilità di lavorare un progetto grafico su più piani, detti appunto livelli, destinando ognuno di essi a un aspetto dell’elaborazione grafica digitale (saturazione, maschere di livello, effetti, luminosità, ecc.).

Una volta terminato un progetto grafico è facile andare a rielaborare solo un aspetto, selezionando il livello corrispondente e operando solo sudi esso. Photoshop è il programma top che ogni professionista utilizza, ma in Rete si trovano anche programmi compatibili, sia a pagamento che gratuiti, che offrono funzionalità simili, anche se in minor numero.

Indice

Alla ricerca dei PSD

La digital art ci ha abituati a lavori di grande bellezza e se non siamo illustratori o grafici provetti, creare un file artistico o anche professionale di qualità può essere molto complicato. Per farlo bisogna avere un programma di grafica che permetta di lavorare con i livelli.

Il programma per eccellenza è ovviamente Photoshop, ma come sappiamo è un software professionale e costoso, non adatto a chi si cimenti per diletto con la grafica. Ma esistono delle alternative, e quella di cui parleremo in questa guida è Photofiltre, un software snello che ci permette di realizzare progetti di grande effetto.

Editing grafico freeware

Photofiltre è un programma che soddisfa le aspettative di chi voglia giocare con le immagini e realizzare progetti di qualità, lavorando con i livelli. Il programma è in inglese, ma è possibile scaricare la traduzione in italiano, ed è gratuito, cosa non da poco conto. Dopo averlo installato, è possibile creare progetti grafici creando diversi livelli, gestibili grazie agli strumenti che il programma offre.

In questa guida prenderemo una nostra foto e la scontorneremo; quindi, cercheremo una bella immagine per lo sfondo e la uniremo alla nostra fotografia su un nuovo livello usando Photofiltre. Sarà un gioco da ragazzi applicare effetti particolari ai livelli e creare un progetto originale.

Photofiltre non parla italiano

Dopo aver installato Photofiltre dobbiamo aggiungere il pacchetto per la lingua italiana. Ecco come fare.

photofiltre download
1. Procuriamoci il programma: Il software è presente sul nostro supporto o si può scaricare da qui. La pagina di download del software propone sia la versione freeware che quella commerciale. Dalla sezione Freeware Version (32-bit), scarichiamo Photofiltre7, che gestisce anche i livelli. Clicchiamo sul link e poi su Photofiltre 7.2.1 portable version.
photofiltre zip
2. Apriamo gli archivi software e traduzione: Scompattiamo il file compresso sul desktop per creare una cartella dove andremo a copiare successivamente il pacchetto contenente i file che permettono di tradurre il software in lingua italiana. Preleviamo dal nostro supporto l’archivio StudioIT.zip (o scarichiamolo sempre da qui) e scompattiamolo sul desktop.
photofiltre ita
3. Concludiamo la procedura di attivazione della lingua: All’interno della cartella troveremo il file StudioIT.plg. Non ci resta che copiare tale file (Ctrl + C) e incollarlo (Ctrl + V) all’interno della cartella oppure trascinarlo se si usa Winrar ad esempio, dove si trova il file eseguibile del software Photofiltre7. Al termine di questa procedura, cancelliamo il file StudioEN.plg (si riferisce alla lingua inglese) per attivare la sola lingua italiana.

Sembra quasi Photoshop

L’interfaccia di PhotoFiltre è molto simile a quella messa a disposizione dal programma di casa Adobe. Andiamo a curiosare tra le sue opzioni per scoprire tutti gli strumenti che il software ci mette a disposizione.

editing example
editing indice

Partiamo con il progetto!

Cerchiamo un’immagine da usare come sfondo a una nostra creazione. Apriamo anche la fotografia che vogliamo aggiungere allo sfondo e mettiamoci a lavorare sui due livelli per ottimizzare il risultato.

editing freepik
1. Alla ricerca della giusta immagine: Sfruttiamo le risorse gratuite che si trovano in Rete e cerchiamo su un sito di immagini. Nell’esempio abbiamo usato il sito Freepick, una risorsa preziosa per cercare e scaricare materiale grafico anche gratuito. Con i filtri decidiamo il formato, il tipo e il soggetto. Una volta trovata l’immagine, scarichiamola.
licenza freepik
2. Occhio alla licenza d’uso: Su Freepick, così come negli altri siti, troviamo immagini commerciali o libere ma con obbligo di attribuzione. Quando scarichiamo l’immagine, leggiamo il tipo di licenza di cui è fornita. Non è solo una questione di legalità, ma anche di rispetto per il lavoro altrui. In questo caso, scriviamo image: Freepick.com.
apri file photofiltre
3. Apriamo il materiale scaricato: Apriamo l’immagine con Photofiltre. Possiamo notare che a sinistra dell’immagine abbiamo una miniatura con scritto Sfondo. Questo è il nostro primo livello. Apriamo adesso anche la fotografia che vogliamo aggiungere. Per farlo è necessario scontornarla e poi la inseriremo sullo sfondo scelto.
scontorna immagine
4. Scontornare un’immagine: Per scontornare con Photofiltre, andiamo sul pannello degli strumenti e clicchiamo sulla freccia di selezione. In basso si apre una sezione che ci fa scegliere che tipo di selezione. Clicchiamo sul poligono e iniziamo a scontornare la figura. Più punti inseriremo (clic), migliore sarà la selezione.

Eliminiamo lo sfondo!

cancella sfondo
5. Selezioniamo e cancelliamo lo sfondo: Per eliminare lo sfondo della nostra foto, ora che abbiamo selezionato l’immagine che ci interessa mantenere, clicchiamo in alto su Selezione e poi su Inverti Selezione. In questo modo la selezione si sposta sugli elementi che sono da eliminare. Clicchiamo su Canc e il gioco è fatto.
unire immagini
6. Uniamo le due immagini: Per unire la nostra foto e l’immagine, clicchiamo sull’immagine colorata e poi in alto su Selezione e Seleziona tutto. Ctrl + C per copiare. Andiamo ad attivare la nostra fotografia e incolliamo con Ctrl + V. A sinistra vediamo i due livelli, con la nostra foto come Sfondo e l’altra come Livello1.

Aggiungiamo testi ed effetti!

È tempo di dedicarci all’applicazione di qualche effetto e magari, perché no, anche all’aggiunta di un testo alla nostra immagine con Photofiltre.

trasparenza
1. Applichiamo una trasparenza: Visto così può sembrare fallimentare, ma con un po’ di pazienza vedremo il risultato finale. Assicuriamoci che il Livello1 sia attivo, clicchiamo su Gestione livelli e applichiamo una trasparenza per far uscire il livello sottostante. A destra abbiamo la sezione Livello con il menu a tendina. Selezioniamo 60.
miscela livelli
2. Misceliamo i livelli: Adesso apriamo il menu a tendina Miscelazione livelli e selezioniamo la modalità che preferiamo, nell’esempio in foto la modalità è Diminuzione. L’effetto è proprio simpatico, ma possiamo fare anche qualche altra cosa, come per esempio aggiungere un testo.
aggiungi testo
3. Il testo va su nuovo livello: Per aggiungere un testo, clicchiamo sulla T in alto, sulla barra degli strumenti, si apre una finestra. Il testo va scritto in tale finestra, scegliendo il carattere e la formattazione. Una volta fatto questo, clicchiamo Effetti per definire meglio lo stile e la “forma” del blocco di testo.
effetti testo
4. Gli effetti di testo: Nella scheda degli effetti possiamo dare un’ombreggiatura, decidendone anche il colore e, soprattutto, definire la spaziatura tra le lettere e le righe. Nel primo caso modifichiamo Spaziatura X, mentre per lo spazio tra una riga e l’altra, modifichiamo Spaziatura Y.

Applichiamo effetti luce!

effetti ritocco
5. Luminosità, contrasto, saturazione: L’ultimo ritocco lo diamo sistemando saturazione, contrasto e luminosità del Livello1 per renderlo più vivace. Per farlo, clicchiamo una volta sul livello per attivarlo e poi agiamo sui comandi veloci che si trovano sulla barra dei filtri. Quando siamo soddisfatti, salviamo il lavoro.
formato photofiltre
6. I formati di Photofiltre: Photofiltre ci permette di salvare il lavoro in diversi formati. Conviene sempre fare una copia nel formato originale .pfi, che mantiene i livelli e la possibilità di apportare modifiche in futuro. I formati supportati sono quelli più comuni. Il comando Salva in permette di scegliere la cartella di salvataggio.

LEGGI ANCHE

spid pagamento
Digitalizzazione, Formazione, Internet, Sicurezza informatica, Sistemi, Smartphone, Software, Telefonia Mobile

SPID a pagamento presso ufficio postale

SPID a pagamento presso ufficio postale. L’azienda applica un costo di 12 euro per il servizio di riconoscimento digitale per chi si reca allo sportello.

Poste italiane ha deciso di rendere a pagamento il servizio di riconoscimento di persona per ottenere lo Spid, il Sistema pubblico di identità digitale per interagire con la pubblica amministrazione.

SPID (Sistema Pubblico d’Identità Digitale) è diventato obbligatorio (insieme a CIE e CNS) per l’accesso ai servizi offerti dalla Pubblica Amministrazione. Il numero di attivazioni è aumentato notevolmente negli ultimi mesi, anche a causa della crisi sanitaria. Purtroppo Poste Italiane ha deciso di introdurre un costo per la modalità di identificazione più utilizzata.

Il servizio, fino ad ora gratuito, serve per ottenere l’identità digitale per interagire con la pubblica amministrazione. Mentre prima ci si poteva recare gratuitamente in uno dei 12.700 uffici italiani, adesso per procedere al riconoscimento di persona e ottenere le credenziali bisognerà pagare 12 euro, come si può vedere dal portale web di Poste dedicato all’identità digitale.

PosteID: 12 euro per l’identificazione in ufficio

Come si può vedere nel grafico, il numero di SPID è aumentato da 16,7 milioni di gennaio ai 24,8 milioni di settembre. In base all’ultimo aggiornamento (24 ottobre) sono state attivate quasi 26 milioni di identità digitali. I cittadini possono scegliere tra sei gestori per la richiesta dello SPID, ma Poste Italiane è sicuramente quello più popolare, considerata la sua capillarità sul territorio e i vari metodi di identificazione offerti.

grafico spid

PosteID (questo è il nome dello SPID fornito da Poste Italiane) può essere attivato a distanza con CIE (Carta di Identità Elettronica, utilizzabile con apposito lettore da pochi euro), passaporto elettronico, CNS (Carta Nazionale dei Servizi), firma digitale, bonifico, lettore Bancoposta e carta Postamat, SMS su cellulare certificato associato a Bancoposta o Postepay. Il metodo più utilizzato è senza dubbio quello che prevede l’identificazione di persona presso l’ufficio postale.

SPID a pagamento presso ufficio postale
PosteID: 12 euro per l’identificazione in ufficio

Senza nessun comunicato ufficiale, Poste Italiane ha deciso di applicare un costo di 12 euro a quest’ultimo metodo. La somma viene chiaramente indicata nella pagina di scelta del tipo di identificazione. La “cattiva notizia” è inoltre riportata nelle FAQ come risposta alla domanda “Il servizio SPID è a pagamento?“. Tra l’altro, in alcuni casi è necessario anche attendere il proprio turno (se non viene sfruttato il servizio Prenota ticket), soprattutto negli uffici più affollati.

Servizio gratuito tramite app, audio o video

Continua a essere gratuito il riconoscimento da remoto tramite l’app di Poste, via audio o video con carta di identità (Cie) o passaporto elettronici. Le Poste offrono altre modalità di attivazione dello Spid da remoto per i clienti Bancoposta e Postepay.

Ad esempio, si può scegliere quella via sms su cellulare certificato associato a un prodotto Bancoposta o Postepay, tramite lettore Bancoposta e carta Postamat o attraverso un bonifico da un conto corrente intestato.

poste app spid
App Poste ID

Ma, fa notare la legale dell’associazione di consumatori AducAnna D’Antuono, a Repubblica, queste modalità “presentano difficoltà per chi non è cliente BancoPosta e per chi non possiede o ha poca dimestichezza con computer e smartphone”.

Per avere lo Spid bisogna rivolgersi ai “gestori di identità digitale (Identity Provider)“, aziende private accreditate da AgID (l’Agenzia del governo per l’Italia digitale) che forniscono le identità digitali e gestiscono l’autenticazione degli utenti. Le aziende certificate sono elencate sul portale del governo dedicato allo Spid.

Il gestore, dopo aver verificato i dati, emette l’identità digitale, rilasciando le credenziali. Lo Spid è gratuito ma la registrazione e il riconoscimento dell’utente possono essere a pagamento a seconda del gestore.

Infocert e Intesa gratis sia da remoto che in presenza

Altri gestori dell’identità digitale, come Tim o Spiditalia di Register.it, propongono anche il servizio a distanza via webcam a pagamento. Altre, come Infocert o Intesa, forniscono gratis sia il riconoscimento da remoto sia in presenza.

Come abbiamo già accennato, l’utilizzo dello Spid cresce in maniera sostenuta tra gli italiani: secondo i dati del governo, al 24 ottobre sono quasi 26 milioni le identità digitali erogate, segnando un incremento del 61,5% da inizio 2021.

utilizzo spid in crescita
L’utilizzo dello Spid cresce in maniera sostenuta tra gli italiani.

E tra i gestori di Spid, Poste sono al primo posto. In base ai dati del 30 giugno 2021, riportati da Repubblica, il gruppo si conferma il primo gestore italiano di identità digitale, con un totale di oltre 17 milioni di Spid rilasciati (di cui 5,3 attivati nel 2021.

contattaci

Smartphone, Social media

Facebook e Instagram: a pagamento su iOS?

Con la nuova funzionalità introdotta da Apple ad aprile con IOS 14.5, App “Tracking Transparency”, ovvero la richiesta del consenso per il tracciamento da parte delle app, sia Facebook, che aveva criticato la novità fin dal principio, sia Instagram, stanno ipotizzando l’eventualità di chiedere una somma di denaro per l’accesso ai servizi tramite un avviso. Entrambe le app mostrano una schermata “minacciosa” che ipotizza la possibilità di versioni a pagamento dei due servizi.

In realtà si tratterebbe soltanto di un tentativo per spaventare gli utenti qualora non si conceda il permesso al tracciamento su iOS. L’azienda di Menlo Park, che inizialmente aveva criticato la decisione di Apple, ha poi fatto marcia indietro affermando che Facebook si troverà in una buona posizione quando Apple inizierà ad applicare la trasparenza del tracciamento delle app e che potrebbe persino trarre vantaggio da questi cambiamenti.

Facebook Instagram a Pagamento su IOS?

A pagamento su IOS?

Facebook e Instagram quindi a pagamento su IOS? Per ora no.

Si tratta quindi di un chiaro avviso attraverso cui la società americana vuole scoraggiare il tanto discusso e criticato sistema di tracciamento di iOS 14.5, che è stato al centro di un aspro confronto a suon di pagine dei giornali tra Facebook ed Apple. Questa è la prima posizione di apertura di Facebook verso le nuove regole della privacy integrate in iOS 14.5, che obbligheranno gli sviluppatori a chiedere il consenso esplicito degli utenti prima di attivare il tracciamento tramite IDFA. Prima ancora dell’arrivo di ATT, Facebook aveva evidenziato le possibili conseguenze per le PMI che ricavano profitti dalle inserzioni pubblicitarie. Sembra che comunque Facebook sia intenzionata ad introdurre una versione a pagamento. Da circa due anni, sulla home page del social network è stata eliminata la frase “È gratis e lo sarà sempre“. Zuckerberg aveva dichiarato nel 2018 che ci sarà sempre una versione gratuita di Facebook. Ciò non esclude che possa essere introdotta una versione a pagamento dell’app in futuro.

Mark Zuckerberg

Gli utenti iOS hanno iniziato a vedere una schermata informativa che elenca tre motivi per cui è necessario attivare il tracciamento nell’app Facebook e Instagram:

  • Mostrare inserzioni pubblicitarie più personalizzate
  • Supportare le aziende che usano le inserzioni per raggiungere i clienti
  • Mantenere Facebook/Instagram gratuiti
contattaci
Consulenza

Come richiedere lo SPID gratis da casa

Dal 1 marzo, lo SPID (il Sistema Pubblico d’Identità Digitale) è diventato obbligatorio per accedere ai servizi online delle Pubbliche Amministrazioni insieme alla carta d’identità elettronica e la carta nazionale dei servizi.
Gli ultimi dati ufficiali parlano di 15,5 milioni di identità digitali ottenute dai cittadini, spinti anche dal programma di cashback che è partito lo scorso dicembre.

L’attivazione dello SPID prevede l’identificazione del cittadino che ne fa richiesta. Ciò può essere fatto, per esempio, attraverso una carta di identità elettronica, un passaporto elettronico oppure la carta nazionale dei servizi: in questi casi, se l’utente ha un lettore di smart card, può completare la registrazione direttamente dal PC.

SPID - Sistema Pubblico Identità Digitale | TorinoGiovani

Per coloro che non possiedono documenti elettronici, nella maggior parte dei casi il riconoscimento può essere fatto sia di persona (negli uffici della società) sia da remoto attraverso una videochiamata. Quest’ultimo servizio è comodo, ma la maggior parte delle volte è a pagamento: ma non in tutti i casi.

Richiedere gratis lo SPID da casa

Dei nove gestori di identità digitali, tre permettono di effettuare il riconoscimento da casa senza pagare o pagando una cifra simbolica: Lepida, Poste Italiane e Sielte.

Nel caso di Lepida, l’utente che deve richiedere lo SPID, dopo aver inserito i dati personali, deve registrare un breve video (con lo smartphone, il tablet o la webcam di un PC) in cui viene mostrato il documento di riconoscimento e leggere il codice di sicurezza inviato da Lepida. Il video dev’essere registrato sul momento; non può essere caricato un video precedentemente registrato.

Spid, tutti gli errori che ne hanno frenato la diffusione e come rimediare  | Agenda Digitale

Viene infine richiesto un bonifico di una cifra simbolica (almeno 10 centesimi), che viene poi devoluta alla Protezione Civile dell’Emilia-Romagna.

Anche Poste Italiane permette lo stesso meccanismo di riconoscimento: attraverso l’applicazione PosteID (disponibile per Android e iOS), gli utenti possono registrare un video seguendo le istruzioni per richiedere lo SPID da casa. Dopo di che, serve inviare un bonifico di un euro entro dieci giorni dalla richiesta: tale cifra sarà poi restituita.

Il terzo gestore che permette di richiedere lo SPID senza pagare è Sielte. In questo caso, non è disponibile la procedura autonoma: bisogna prendere un appuntamento con un operatore per il riconoscimento tramite webcam: è gratis. Può capitare, però, che se il calendario è già pieno, non sia possibile prendere un appuntamento senza pagare 7,99 euro per avere la priorità.

contattaci
Creative, Formazione

Fotoritocco gratis online: c’est plus facile!

Esistono molti strumenti online che puoi utilizzare per eseguire comuni attività di fotoritocco senza dover scaricare alcun software.
Utilizzo più strumenti per apportare modifiche alle foto come l’unione di due immagini o la trasparenza delle immagini. Di tanto in tanto è possibile apportare tali modifiche, quindi gli strumenti online svolgono un ottimo lavoro e non devo installare altro software.

Se non hai bisogno di apportare modifiche alle foto frequentemente, allora ti suggerisco gli strumenti di fotoritocco online giusti che gestiranno le tue comuni esigenze di fotoritocco. Buona lettura!

Rimuovi sfondo

Se hai un’immagine con uno sfondo semplice che desideri rimuovere, uno strumento online può aiutarti. Tuttavia, le prestazioni di questi strumenti variano l’una dall’altra a seconda del tipo di immagine, motivo per cui condividerò due strumenti per questo scopo.

Remove.bg e Slazzer sono i due strumenti che uso per rimuovere lo sfondo e due di loro di identificare automaticamente lo sfondo e rimuoverlo; devi solo caricare l’immagine.

Ti consiglierò di elaborare la tua immagine attraverso entrambi questi strumenti poiché, a seconda della tua immagine, ognuno di questi strumenti può offrire una qualità migliore.

Comprimi le immagini

Se stai cercando di ridurre le dimensioni delle immagini, Toolur offre un ottimo strumento di compressione delle immagini online gratuito e potente. Ti consente di comprimere fino a 25 immagini alla volta con una dimensione massima di 30 MB ciascuna. Oltre a selezionare la percentuale di compressione dell’immagine, consente anche di selezionare il tipo e il metodo di compressione; compresa la compressione con e senza perdita di dati.

Toolur

In alternativa, puoi anche provare TinyPNG per comprimere file PNG e JPEG.

Sfoca le foto online

Non ci sono molti strumenti per questo scopo che non richiedano l’iscrizione a una suite completa di strumenti di modifica delle immagini. Sebbene IMGonline abbia uno strumento di sfocatura di base che può sfocare un’intera immagine con intensità variabile. Devi solo caricare la tua foto e selezionare l’intensità della sfocatura da 1 a 300 e fare clic su OK per ottenere l’immagine sfocata. Se lo desideri, ti consente anche di comprimere l’immagine sfocata.

IMGonline

Capovolgi foto

Possono esserci molte foto che possono diventare compositivamente più piacevoli se capovolte completamente verticalmente o orizzontalmente. FlipAPicture è un ottimo strumento per questo che ti consente di capovolgere le immagini sia verticalmente che orizzontalmente. Puoi caricare una singola immagine alla volta e l’unica opzione di configurazione che ha è selezionare la direzione di inversione.

FlipAPicture

L’immagine elaborata si aprirà a piena risoluzione e potrai scaricarla utilizzando l’ opzione Salva immagine incorporata nel browser .

Converti foto online

Le app e i servizi online hanno requisiti diversi per il formato dell’immagine, quindi c’è un grande bisogno di software di conversione delle immagini. A tal fine, personalmente mi piace Aconvert in quanto è un servizio completamente gratuito senza limitazioni (sebbene supportato da pubblicità). Il servizio supporta oltre 80 formati di immagine e ti consente di convertire le immagini in blocco.

Aconvert

Puoi caricare file dal PC o dall’archivio immagini online e c’è anche un’opzione per ridimensionare l’immagine prima della conversione se desideri ridimensionarla.

Combina le foto

Per oltre 5 anni ho usato Photo Joiner per questo scopo e non mi ha ancora deluso, quindi ti consiglierò questo strumento. Usando questo strumento puoi unire 2-8 immagini insieme verticalmente o orizzontalmente. Personalmente mi piace per la sua opzione di ridimensionamento che mi consente di selezionare la dimensione dell’immagine finale in modo che tutte le dimensioni delle immagini vengano regolate automaticamente.

Photo Joiner

Come la maggior parte degli altri strumenti qui, è anche gratuito da usare senza limitazioni.

Ridimensiona l’immagine

Un’altra attività comune di modifica delle immagini poiché la maggior parte delle app e dei servizi ha requisiti di dimensioni fisse per il caricamento. Per ridimensionare rapidamente un’immagine online, Simple Image Resizer è un ottimo strumento. Dopo aver caricato la tua foto, lo strumento ti consente di ridimensionare l’immagine in base a una percentuale o fornendo dimensioni esatte.

Simple Image Resizer

Sovrapponi immagini online

Se vuoi sovrapporre un’immagine su un’altra immagine, la funzione LunaPic Blend two images è perfetta per questo. Personalmente lo uso per molte delle foto dei miei articoli in quanto lo trovo davvero semplice da usare. Basta caricare sia lo sfondo che le foto sovrapposte e puoi ridimensionare e spostare liberamente la foto sovrapposta per applicarla.

LunaPic Miscela due immagini

Mi piace molto anche la loro opzione per rendere trasparente la foto sovrapposta in quanto fa sembrare le foto unite insieme.

Estrai testo

Se hai un’immagine contenente molto testo che desideri copiare, uno strumento OCR online può aiutarti. Uno strumento OCR può scansionare un’immagine ed estrarre tutto il testo al suo interno in un file di documento modificabile. Raccomanderò OnlineOCR per questo che ti consente di estrarre testo in un massimo di 46 lingue da qualsiasi immagine.

OnlineOCR

Puoi estrarre il testo da 15 immagini in un’ora e il documento di output sarà in formato Word, Excel o Testo.

Rendi più nitide le immagini online

A causa della fotocamera e del movimento, è abbastanza spesso che finiamo per scattare foto un po ‘sfocate. Per fortuna, puoi facilmente aumentare la nitidezza delle immagini online per rimuovere gli effetti di sfocatura o distorsione. La funzione di nitidezza PINETOOLS fa un grande aumento della nitidezza delle immagini facilmente utilizzando un cursore. Carica le tue foto e usa il cursore per impostare l’intensità della nitidezza per ottenere un’immagine chiara.

Funzione di affilatura PINETOOLS

Puoi continuare a ripetere il processo finché non ottieni un’immagine perfettamente chiara. C’è anche un’opzione per aumentare la dimensione della maschera di convoluzione per un effetto più forte.

Visualizza i metadati delle foto

La fotocamera salva molti dati su una foto quando viene scattata la foto, inclusi il tipo e le impostazioni della fotocamera, la posizione, l’ora, le specifiche dell’immagine e molto altro. Se desideri visualizzare questi dati di qualsiasi immagine, è sufficiente uno strumento online. Metapicz ti consente di visualizzare i metadati di qualsiasi immagine che carichi.

Puoi caricare l’immagine dal PC o da un URL ei metadati verranno visualizzati in basso organizzati in categorie.

Metapicz

Rimuovi metadati

Come avrai notato dalla descrizione sopra, i metadati contengono informazioni sensibili come la posizione o la data / ora che potrebbero essere cattive se finissero nelle mani sbagliate. Se vuoi dare le tue foto a qualcuno o caricarle online, rimuovere i metadati è importante per la privacy.

ExifRemove può rimuovere tutti i metadati di qualsiasi immagine di dimensione 10 MB o inferiore. Può accettare solo un’immagine alla volta ma funziona molto velocemente rispetto ad altri strumenti che ho testato.

ExifRemove

Rimuovi gli occhi rossi

Non è raro avere gli occhi rossi nelle foto; soprattutto quando il flash della fotocamera è acceso. Tuttavia, non devi scartare una buona foto per questo motivo. Con l’aiuto di FixRedEyes , puoi rimuovere facilmente gli occhi pronti dalle tue foto. A differenza di altri strumenti simili, questo strumento ti consente di indicare la posizione approssimativa degli occhi che aumenta notevolmente le possibilità di una migliore rimozione.

Devi solo caricare l’immagine e utilizzare una casella fissa per selezionare le aree in cui è presente l’occhio rosso, quindi il resto viene gestito dallo strumento.

FixRedEyes

Aggiungi filigrana

Se vuoi proteggere le tue immagini dai furti, aggiungere una filigrana è davvero importante. Puoi utilizzare Watermarkly per questo che ti consente di filigranare fino a 50 foto alla volta.

Sfortunatamente, la loro versione gratuita aggiunge un’altra minuscola filigrana alla tua immagine; dovrai eseguire l’aggiornamento alla versione pro per rimuovere la filigrana e ottenere anche alcune funzionalità extra. Oltre a questa limitazione, lo strumento è davvero potente per creare e utilizzare filigrane personalizzate.

Filigrana

Se desideri uno strumento gratuito senza filigrane e limitazioni, vale la pena dare un’occhiata anche a uMark Online . Tuttavia, offre solo filigrane di testo.

contattaci
Formazione

Galleria di immagini gratuite

Salvo eccezioni, le immagini che si trovano su Internet non sono liberamente scaricabili e riutilizzabili. Anche se reperirle dal web non è difficile, in realtà il loro riutilizzo dovrebbe essere sempre autorizzato dall’autore. Questo vale, naturalmente, per la ripubblicazione (anche in un sito Web personale senza scopo di lucro o in una presentazione aziendale), mentre l’uso personale (ad esempio come sfondo per la scrivania o per la schermata principale dello smartphone) è in genere tollerato.

Per non incorrere in problemi legali ci si può rivolgere agli archivi di immagini di stock, fotografie e illustrazioni realizzate proprio per essere riutilizzate in altri contesti. La maggior parte di questi archivi propone immagini a pagamento, ma esistono anche alcuni servizi che offrono soltanto elementi gratuiti: uno degli esempi migliori è Unsplash, un sito che propone migliaia di immagini liberamente riutilizzabili (non è necessaria neppure l’attribuzione all’autore, anche se è comunque gradita).

L’app ufficiale del servizio porta l’archivio sugli schermi dei dispositivi iOS, che sempre più spesso si stanno trasformando in strumenti di creazione di contenuti originali. L’archivio di Unsplash è molto ricco e propone immagini di qualità molto elevata, tutte categorizzate e arricchite da metadati che consentono una ricerca molto semplice, sia sfogliando le molte categorie disponibili sia inserendo query di ricerca specifiche.

Ma l’app di Unsplash può risultare interessante anche per chi non deve creare nuovi contenuti: al suo interno, infatti, si trova una notevole collezione di sfondi perfetti i dispositivi mobile che possono essere scaricati e applicati nel giro di pochi istanti.

contattaci
Formazione

Android: App Premium,Gratis.

Nel Play Store c’è ancora spazio per i regali con offerte a tempo disponibili per quelle che sono le nuove  Utility, giochi e strumenti per personalizzare il telefono che normalmente sarebbero a pagamento, diventano a costo zero per tutti. Per queste promo non hai bisogno di nulla tranne che del tuo smartphone e di un account Google per scaricare queste fantastiche proposte. Ma fai in fretta, le iniziative potrebbero scadere da un momento all’altro.

Una volta scaricate saranno nostre per sempre con la garanzia di aggiornamenti periodici e gratuiti a tempo indeterminato.  In tanti le stanno scaricando, affrettati anche tu.

Le offerte di oggi:

  • Analog Eternity: Tutti possono ESSERE CREATIVI con Analog Film Eternity! Puoi far sembrare le tue foto come l’eternità.Aggiungi straordinarie opere d’arte MULTICOLORE, colori della tavolozza, FONT straordinari, FILTRI sorprendenti, OVERLAY stupendi e molto altro alle tue foto.
  • Alarm Clock: Wakey Premium: una sveglia che si caratterizza per un design unico ed inimitabile. Si propone con animazioni coinvolgenti, previsioni del tempo dettagliate e suonerie mai scontate. Non mancano anche puzzle matematici per dare una svegliata al tuo cervello dopo la fase REM. Consigliata da migliaia di utenti ed assolutamente da provare.
  • Battlefield Cry 3D: uno sfondo animato per il tuo tablet ed il tuo telefono. Ricrea le condizioni di una battaglia con scene mozzafiato di elicotteri, jet, case in rovina, carri armati ed altri effetti esilaranti.

Ieri , ad esempio, le seguenti App erano gratis, ma oggi? Controllate!

  • Multitrack Engineer: app per veri esperti. La sua funzione principale è quella di compositore musicale multi traccia. Puoi creare i tuoi brani facilmente grazie ad una soluzione versatile e completa per il provetto compositore che è in te. Aggiungi i tuoi strumenti e crea il tuo spartito con un click.
  • Equalizer Bass Booster Pro: l’audio del tuo telefono sembra sottotono? Prima di pensare ad uno speaker Bluetooth o a qualche strampalata modifica hardware puoi ottenere questa nuova app che equalizza i livelli di uscita regalando un potenziamento ad hoc del volume grazie a diversi effetti sonori. Il Booster a 6 volumi regala un equalizzatore a 5 bande con due spettri visivi ed un effetto di virtualizzazione davvero accattivante.
  • Cooking Quest VIP : Food Wagon Adventure: un giochino divertente in cui dovrai gestire un camion pieno zeppo di cibo. Colleziona le tue ricette ed esportale in tutto il mondo creando il food truck migliore di sempre. Ora senza pubblicità e con nuove funzioni.