Tag: qrcode

applicazioni, Formazione, Smartphone, Social media, Telefonia Mobile

WhatsApp: aggiungere contatti senza numero

Trucco pazzesco per WhatsApp: aggiungere contatti senza avere il numero. Scoprilo in questa guida di oggi!

WhatsApp ci riserva una funzionalità unica nel suo genere. Potrebbe esserci molto utile qualora volessimo aumentare il numero di persone nella nostra rubrica.

Comunque sia non sarebbe la prima volta: abbiamo già avuto modo di vedere in passato alcuni trucchetti riguardanti WhatsApp. E’ molto probabile che ne vedremo sempre di più con il passare del tempo. Con la seguente premessa, dunque, non possiamo che rimanere entusiasti nel sapere che ce ne siano altre.

La nota piattaforma di messaggistica istantanea, ovvero WhatsApp, ci illumina con la possibilità di aggiungere un gran numero di contatti nella rubrica senza fare il minimo sforzo. Detto così potrebbe apparire essere non veritiero, ma, in realtà, è molto più semplice di quel che sembra.

A questo punto vale la pena esplorare questa possibilità e vedere che cosa può proporci l’applicazione. Anche perché dobbiamo tenere a mente che sarà sia semplice da eseguire che molto interessante da usare. Esploriamo tale funzionalità e impariamo ad aggiungi nuovi contatti su WhatsApp senza avere il numero telefonico

Qr code

Per arricchire le nostre conoscenze, e quindi aumentare il numero di persone presenti nella nostra rubrica, non sarà necessario usare chissà quale applicazione e tanto meno delle impostazioni presenti sul cellulare. A noi basterà soltanto far uso della fotocamera e del QR Code, il quale pensiamo che lo conosciate un po’ tutti per ovvie ragioni.

Dovete sapere che ogni profilo WhatsApp è legato interamente a questo codice. Riconoscibile dal fatto che sia un quadratino nero e bianco e che, una volta fotografato, ti collega automaticamente ad un link o certifica un preciso documento. Un esempio banale che possiamo fare con questa metodologia è con il Green Pass. Non a caso usiamo proprio il QR Code per attestarne la validità.

qr code WhatsApp

Comunque sia, per sfruttarlo dovremo andare nelle impostazioni dell’applicazione, cliccare in seguito i tre puntini in alto a destra e poi schiacciare il logo del codice in questione per aprirlo. A questo punto sarà sufficiente mostrare l’immagine a qualcuno ed usarla per collegarsi al suo account, aggiungendolo nella rubrica con successo.

Oltretutto, quanto appena spiegato può essere fatto anche con le chat: inviando il QR Code come se fosse un link in un gruppo o in una chat, otterremo lo stesso risultato immediatamente e senza alcuno sforzo.

contattaci
Consulenza, Smartphone

QR Code: cosa sono i codici e come scansionarli su iPhone e Android

Il QR Code, in italiano codice QR, è uno speciale codice bidimensionale, a matrice: di forma quadrata, con sfondo bianco, è composto da numerosi moduli neri contenenti diverse informazioni. Può essere considerato un’evoluzione del più noto codice a barre, perché rispetto a quest’ultimo è in grado di immagazzinare non solo lettere e numeri, ma anche una serie di informazioni spesso complesse. QR Code, dall’inglese, altro non è che la versione contratta di Quick Response Code, ossia codice a risposta veloce: questo quadrato, con all’interno altri quadratini, infatti è stato pensato per dare all’utente la possibilità di ottenere rapidamente le notizie desiderate. Il QR code è stato sviluppato per una decodifica veloce del suo contenuto e, a partire dagli anni 2000, ha iniziato a diffondersi tra Stati Uniti ed Europa. Il formato a matrice, 29×29, permette di sfruttarlo facilmente grazie al proprio smartphone, ad esempio consentendo agli utenti di raggiungere uno specifico sito internet o di salvare un contatto in rubrica. Proprio per la loro comodità di utilizzo e per la capacità di contenere numerose informazioni, sono sempre più impiegati in vari aspetti del quotidiano.

QR code: non se ne può più fare a meno! - Comunicazione Globale ...

Come scansionare i QR Code su dispositivi iOS

Se riconosciamo in giro un QR Code, come possiamo sfruttarlo per conoscere le informazioni contenute al suo interno? Dipende dal tipo di smartphone utilizzato: i possessori di iPhone e, più in generale, chi è legato all’ecosistema di Apple potrà semplicemente aprire l’app Fotocamera e inquadrare il codice. Il dispositivo lo riconoscerà automaticamente e in alto comparirà un pop up su cui cliccare per accedere alle informazioni. Questa funzionalità è disponibile sugli iPhone aggiornati alla versione di iOS 11 o successive. Nella remota possibilità in cui dovesse fallire il riconoscimento automatico, potrebbe essere utile scaricare un’applicazione di terze parti: sull’App Store ce ne sono svariate.

Come scansionare i QR Code su dispositivi Android

Passando, invece, ad Android, è necessario fare chiarezza visti i tanti modelli di smartphone legati al sistema operativo di Google. Non tutti supportano il riconoscimento automatico dei codici QR, ma ad esempio sui Samsung, così come sugli iPhone, è possibile, grazie alla funzione integrata all’interno dell’app Camera. Tuttavia è una comodità riservata ai soli top di gamma, aggiornati alle versione 9.0 di Android. Lo stesso discorso è valido anche per i tanti modelli prodotti da Huawei, quindi per non farsi trovare impreparati conviene scaricare un’applicazione di terze parti. Una delle più considerate è QR & Barcode Scanner, con oltre 1 milione di voti e una media pari a 4,5 stelle. Una volta installata, basterà aprirla e inquadrare il codice QR: quando verrà riconosciuto l’app emetterà un suono, oltre a indirizzare l’utente su un’altra pagina dove scegliere l’azione da compiere, ad esempio il caricamento di un sito sul proprio browser.