• 8 mesi ago
  • 2Minutes
  • 300Words
  • 63Views

Chi utilizza più monitor, finalmente, non dovrà più preoccuparsi della distribuzione non corretta delle finestre al risveglio dallo standby. Microsoft ha annunciato di aver corretto il bug multi monitor in Windows 10 tramite fix.

Il termine tecnico usato dal software house per descrivere l’anomalia è Rapid Hot Plug Detect. Il comportamento anomalo, ha a che fare con la tecnologia DisplayPort, che negli ultimi anni si è imposta come standard per la connessione display-computer, soprattutto sulla fascia alta e sui notebook.

L’intervento sulle pagine del blog ufficiale si riferisce esclusivamente ai display connessi tramite DisplayPort, ma possiamo confermare che a esserne interessati sono anche quelli collegati tramite slot e cavi di altro tipo, incluso HDMI. Il problema era noto da tempo e la soluzione in effetti si poteva già testare da diverso tempo – per la precisione dalla build 21287 in avanti nel circuito Insider.

Nel video qui sotto possiamo vedere il comportamento di Windows 10 che ha creato molti fastidi.

Come abbiamo detto, per il momento la patch è disponibile solo per chi fa parte del programma Insider con la build 21287 (e successive).

Per tutti gli altri ci sarà da aspettare: la fix sarà distribuita con un aggiornamento in arrivo nel prossimo autunno, forse con il secondo update semestrale.

Qui sotto un immagine della schermata di Windows 10 e del team che ha corretto il bug multi monitor.

Windows 10 corretto bug multi monitor

Rimanendo in tema, il primo di quest’anno debutterà entro le prossime settimane: May 2021 Update o 21H1 non porterà ad ogni modo con sé grandi novità. In questi giorni il gruppo ha celebrato il raggiungimento di un ennesimo obiettivo in termini di distribuzione di Windows 10, quello che vede il raggiungimento su 1,3 miliardi di device attivi su base mensile.

contattaci