• 2 mesi fa
  • 5Minuti
  • 820Parole
  • 26Visualizzazioni

Spesso si valuta in modo sbagliato i costi del supporto informatico, basandosi esclusivamente sul costo per ogni ora di lavoro dei tecnici.

Forse non c’è un indicatore più mutevole e meno rappresentativo del costo dell’assistenza informatica di quello che comunemente si associa alla tariffa oraria del tecnico. Per comprendere veramente il costo di tale servizio, dovremmo interrogarci su alcuni punti chiave.

Il campo dell’informatica rappresenta un universo estremamente vasto e in continua evoluzione, paragonabile per la sua complessità a quello della medicina. La competenza di un professionista in questo settore è influenzata da una serie di fattori.

Innanzitutto, la sua formazione iniziale e la costante aggiornamento nel corso del tempo giocano un ruolo cruciale. Inoltre, l’esperienza accumulata nel campo, insieme all’intuito e all’intelligenza, consentono al tecnico di identificare rapidamente i sintomi e diagnosticare con precisione il problema da risolvere. Infine, la conoscenza dei mezzi diagnostici disponibili è fondamentale per risolvere efficacemente il problema. Queste qualità combinate definiscono un professionista competente, in grado di individuare rapidamente la migliore soluzione senza rischiare ulteriori complicazioni.

La complessità di un intervento informatico

Spesso ci si aspetta una stima del tempo necessario per eseguire un determinato intervento informatico. Tuttavia, un professionista esperto risponderà quasi sempre con un “dipende”. Un esempio eclatante è l’installazione di un PC, un’operazione che può richiedere da 15 minuti a diverse ore.

Supporto informatico hardware

Questo perché la durata dell’intervento dipende da molteplici fattori: se il PC è nuovo o usato, se va integrato in una rete aziendale o sostituisce un dispositivo esistente, se richiede aggiornamenti software, se devono essere configurate caselle di posta e se deve essere garantita la sicurezza della rete aziendale.

Ci sono molte altre variabili da considerare, rendendo difficile se non impossibile stimare con precisione la durata di un intervento, spesso legato a esigenze ancora più complesse.

Quali sono i fattori che determinano il prezzo dell’aiuto informatico?

L’unica certezza è che il costo del supporto informatico non è strettamente legato alla tariffa oraria del tecnico. Essa dipende dalla scelta del professionista adatto per un intervento specifico e dalla sua competenza. La cura con cui il tecnico esegue l’intervento è un altro fattore cruciale, poiché un approccio prudente può prevenire la comparsa di ulteriori problemi e costi. Infine, la conoscenza approfondita del cliente, delle sue caratteristiche e delle sue esigenze è di grande importanza.

Enjoy System, a tal fine, impiega solo tecnici altamente esperti e favorisce rapporti a lungo termine e di fiducia con i clienti. Questo è il cuore della nostra “missione”, consentendoci di risolvere in modo ottimale ogni problema del cliente, mantenendo al contempo un costo per l’assistenza informatica estremamente competitivo.

La competenza di un tecnico

In realtà, la valutazione della qualità di due tecnici, Tizio e Caio, da parte del cliente, non è così semplice. Anche se Tizio e Caio potrebbero avere formazione, esperienza, abilità, mezzi simili, il fatto che Tizio costi il doppio di Caio non implica necessariamente che il supporto informatico fornito dal primo sia superiore a quello fornito dal secondo.

tecnico

Questo perché, senza competenze nel settore, non sono in grado di valutare in modo accurato la qualità del lavoro dei tecnici.

Un tecnico che richiede un compenso più basso può garantire lo stesso risultato?

Un tecnico meno esperto potrebbe essere in grado di eseguire operazioni di base come l’installazione di un PC in rete e l’installazione del software.

Tuttavia, potrebbe trovarsi in difficoltà se richieste operazioni più complesse, come la creazione di un’utenza nella rete aziendale, la configurazione di una casella di posta sul server, l’implementazione di una VPN o la modifica delle regole del firewall. In questi casi, potrebbe essere necessario l’intervento di un tecnico più esperto per evitare rischi di danni e per ottenere risultati soddisfacenti.

I costi di un tecnico

Un aspetto cruciale da considerare riguardo al costo orario di un dipendente è il suo costo reale per l’azienda. Un tecnico alle prime armi potrebbe percepire uno stipendio mensile netto di 1200-1400 euro, ma bisogna tenere conto di numerosi altri fattori per determinare il suo costo effettivo. Questo include il costo totale dello stipendio, i materiali forniti, le spese di trasporto, telefoniche, di struttura e altre.

costi assistenza

Inoltre, occorre considerare il tempo massimo che il dipendente può essere “venduto” dall’azienda, riducendo questo tempo per fattori come la formazione continua, le riunioni organizzative, le telefonate con i clienti, le ferie, i permessi, i tempi persi negli spostamenti e le eventuali malattie. Effettuando questi calcoli, si può arrivare a un costo reale per l’azienda di circa 30 euro all’ora per un tecnico inesperto, mentre un tecnico medio-alto potrebbe avvicinarsi ai 40 euro e un tecnico esperto potrebbe costare ancora di più.

Considerazioni

In sintesi, il costo orario potrebbe essere l’unico parametro che non dovrebbe essere il principale nella valutazione di un tecnico e del suo lavoro. È importante considerare altri fattori, come la competenza, l’attenzione ai dettagli, la conoscenza del cliente e la capacità di risolvere i problemi in modo efficace ed efficiente.

    Contattaci subito

    LEGGI ANCHE: