• 2 anni ago
  • 2Minutes
  • 253Words
  • 54Views

Salvo eccezioni, le immagini che si trovano su Internet non sono liberamente scaricabili e riutilizzabili. Anche se reperirle dal web non è difficile, in realtà il loro riutilizzo dovrebbe essere sempre autorizzato dall’autore. Questo vale, naturalmente, per la ripubblicazione (anche in un sito Web personale senza scopo di lucro o in una presentazione aziendale), mentre l’uso personale (ad esempio come sfondo per la scrivania o per la schermata principale dello smartphone) è in genere tollerato.

Per non incorrere in problemi legali ci si può rivolgere agli archivi di immagini di stock, fotografie e illustrazioni realizzate proprio per essere riutilizzate in altri contesti. La maggior parte di questi archivi propone immagini a pagamento, ma esistono anche alcuni servizi che offrono soltanto elementi gratuiti: uno degli esempi migliori è Unsplash, un sito che propone migliaia di immagini liberamente riutilizzabili (non è necessaria neppure l’attribuzione all’autore, anche se è comunque gradita).

L’app ufficiale del servizio porta l’archivio sugli schermi dei dispositivi iOS, che sempre più spesso si stanno trasformando in strumenti di creazione di contenuti originali. L’archivio di Unsplash è molto ricco e propone immagini di qualità molto elevata, tutte categorizzate e arricchite da metadati che consentono una ricerca molto semplice, sia sfogliando le molte categorie disponibili sia inserendo query di ricerca specifiche.

Ma l’app di Unsplash può risultare interessante anche per chi non deve creare nuovi contenuti: al suo interno, infatti, si trova una notevole collezione di sfondi perfetti i dispositivi mobile che possono essere scaricati e applicati nel giro di pochi istanti.

contattaci