• 1 anno ago
  • 2Minutes
  • 364Words
  • 105Views

Oggi più che mai la relazione personale con il cliente è l’unico vero motore sicuro di fidelizzazione e questa relazione non può essere portata avanti in modo sistematico e strutturato se non attraverso i mezzi che le tecnologie digitali ci mettono a disposizione, ossia organizzata su supporto informatico all’interno di un database relazionale.

Leggi anche Che cos’è un database?

Non è sufficiente avere i dati, ma bisogna che siano utilizzabili.
Per essere utilizzabili, i dati in nostro possesso devono essere: 

  • strutturati, ovvero essere archiviati secondo una struttura fissa che consenta di operare delle interrogazioni consistenti e utilizzare in modo automatico questi dati
  • corretti, altrimenti il dato diviene incerto ed inutilizzabile all’interno di sistemi automatici di contatto, come la creazione di mailing o campagne sms. 
DATABASE - TipsHack

Tecnicamente i dati devono essere inseriti in un database relazionale, un archivio informatizzato che consente di metterli in relazione tra di loro permettendo di fare delle estrazioni che correlano caratteristiche diverse.

Qualche esempio?
Se scelgo di avere tutte le schede clienti su un archivio cartaceo (c’è ancora chi lo fa, ve l’assicuro!) non potrò effettuare alcuna operazione automatizzata.

Se scelgo di raccogliere i dati in una forma informatica tabellare, come ad esempio in un foglio di calcolo (Excel) o in un software non relazionale, non potrò effettuare ricerche complesse.
Se i dati sono invece raccolti in un database relazionale, strutturato, potrò effettuare interrogazioni consistenti, prevedere meccanismi di richiamo automatico basati sui comportamenti di acquisto (ad esempio la frequenza di acquisto, la tipologia di prodotti preferiti, le caratteristiche demografiche, etc…) ed elaborare anche statistiche precise sul risultato delle mie azioni di comunicazione.

Avere una scheda cliente correttamente compilata con tutte le informazioni e lo storico del cliente di ciò che ha acquistato, ci consentirà di ristabilire un rapporto empatico positivo immediato con il cliente, anche a distanza di tempo dalla precedente richiesta che ci ha fatto. In questo senso l’informazione diventa anche strumento di vendita.

Senza dati completi e utilizzabili, nell’attività gestionale di un’attività aziendale non si possono operare statistiche che sono l’unica garanzia di verifica di efficacia della effettiva redditività del nostro business.

contattaci