• 11 mesi ago
  • 3Minutes
  • 563Words
  • 66Views

Piano Scuole Connesse e banda ultralarga: a che punto siamo? In base ai dati pubblicati da Infratel sembra evidente che i lavori relativi al Piano BUL e al Piano Scuole Connesse proseguano piuttosto a rilento.

L’obiettivo del Piano Scuole Connesse è quello di fornire a circa 35.000 edifici scolastici un accesso a Internet basato su connettività a banda ultralarga di 1 Gbit/s in accesso per ogni scuola. E inoltre almeno 100 Mbit/s simmetrici garantiti fino ai punti di scambio Internet.

Fare il punto sullo stato di avanzamento dei cantieri della banda ultralarga nelle aree bianche – e dell’attivazione dei voucher nell’ambito del Piano Bul – nonché di quelli relativi al Piano Scuole Connesse e del progetto Piazza Wi-fi Italia che mira a dotare di connettività wireless gratuita i Comuni italiani. Questi gli obiettivi della riunione del Comitato Infratel – la in house del Mise guidata da Marco Bellezza – sotto la presidenza della Sottosegretaria Anna Ascani. “C’è la massima attenzione da parte del Governo all’attuazione dei progetti che mirano allo sviluppo digitale del Paese. Progetti questi quanto mai strategici nella fase di ripartenza del Paese. Anche in previsione dei nuovi progetti da attivare del Pnrr che sosterranno la crescita delle infrastrutture digitali”, sottolinea Ascani.

Piano Bul, ecco a che punto è

Dall’avvio operativo del Piano Bul sono in totale 2.462 i comuni in commercializzazione (731 in più rispetto a dicembre 2020), 1.371 i comuni collaudati positivamente (742 in più rispetto a dicembre 2020), 4.768 i cantieri aperti (1.053 in più rispetto a dicembre 2020). Ad agosto 2021 l’importo cumulato dei lavori ordinati al Concessionario da inizio Piano è pari a 1.555.313.409,57 di euro, di cui 15.586.261,54 impegnati nel mese di agosto. Nello stesso periodo Infratel ha verificato 89 progetti di cui 46 approvati e 43 rifiutati. I comuni completati con Cuir sono stati 59. Al 31 agosto 2021 Infratel ha collaudato positivamente 1.371 comuni FTTH e altri 106 con prescrizioni. Sono stati inoltre collaudati positivamente 352 siti Fwa ed altri 7 con prescrizioni.

Tutti i lavori sono eseguiti da Open Fiber. L’importo totale da inizio piano ammonta a 1.555.313.409,57 di euro. La relazione pubblicata da Infratel illustra in dettaglio lo stato delle cinque fasi operative principali: progettazione definitiva, progettazione esecutiva, esecuzione dei lavori, collaudo e avvio dei servizi.

Piano Scuole Connesse: previsione sbagliata

I tre operatori (Fastweb, TIM e Intred), impegnati nella realizzazione di connessioni FTTH a 1 Gbps secondo il Piano Scuole, avevano previsto l’attivazione dei servizi per oltre 5.000 istituti entro settembre. In base ai dati comunicati da Infratel, la fibra ottica è stata portata in 2.072 scuole (1.676 con intervento Infratel e 396 con intervento delle società regionali).

banda larga

Il numero, rilevato a fine agosto, è inferiore a quello fornito dalla sola Fastweb (2.195). Sembra quindi chiaro che l’obiettivo delle 5.000 scuole entro il 30 settembre sarà difficile da raggiungere. A meno che le attivazioni non subiscano una brusca accelerazione nei prossimi giorni.

Piazza Wi-Fi Italia: 8.738 gli hotspot attivati

Sono 8.738 gli hotspot attivati, 3.812 i Comuni e ospedali registrati e 451.231 gli utenti dell’app WiFi Italia. Il Progetto WiFi Italia ha come obiettivo principale quello di permettere a cittadini e turisti, italiani e stranieri, di connettersi gratuitamente e in modo semplice tramite app ad una rete Wi-Fi libera e diffusa su tutto il territorio nazionale. Realizzando hotspot gratuiti in tutti i 7.900 Comuni italiani e federando reti Wi-Fi già esistenti sul territorio.

Qui la mappa dei territori connessi.

contattaci