• 11 mesi ago
  • 2Minutes
  • 305Words
  • 61Views

Ora anche il browser Edge avvisa se qualcuno ruba la tua password. Tutte le info di seguito.

Dopo i browser Web Google Chrome e Firefox che includono funzionalità che avvisano gli utenti della presenza di password compromesse, anche Microsoft ha introdotto una funzione, chiamata “Monitoraggio password”.

Questa avvisa gli utenti se una delle password salvate è stata rubata e rilevata nel dark web, introducendola a partire dalla versione 90 del browser Edge disponibile qui.

Sul sito dedicato agli Insider, cioè agli utenti che possono provare in anteprima le funzioni di Edge che poi saranno implementate nelle versioni pubbliche, Microsoft specifica che il browser rileva password salvate compromesse.

In caso di violazione, sarà inviata una notifica da parte di Edge. Questa infatti appare come popup nella parte superiore destra dello schermo sotto alla barra dei segnalibri. Quest’ultima informa l’utente che tale credenziale di accesso non è più sicura. “Tramite la visualizzazione di una dashboard gli utenti possono ottenere un elenco di tutti gli account interessati, visitare direttamente i siti web e intervenire di conseguenza” sottolinea la società.

Edge avvisa se è stata rubata la tua password

Si tratta di uno strumento utile, già presente su molti altri browser. Molti utenti usano la stessa password per la maggior parte dei servizi online a cui si iscrivono: social network, forum, piattaforme di streaming, giornali. Scoprire tempestivamente se malintenzionati hanno individuato le nostre password e porvi rimedio in tempo è il modo migliore per evitare la compromissione di più account.

Prevenire è meglio che curare

Usare password differenti per ogni servizio è la soluzione migliore. In questo modo, la compromissione di una o più password, non trascina con sé anche tutti i servizi su cui l’utente ha impostato la stessa. In tal senso, parlando di Edge, il browser propone, all’atto dell’iscrizione a un nuovo servizio, una password univoca salvata automaticamente. Si tratta di un ottimo modo per migliorare la sicurezza delle proprie credenziali.

contattaci